trovare lavoro

Trovare Lavoro: i consigli di un HR

Come possiamo aumentare le nostre chances di trovare lavoro in questo un momento di crisi economica e sociale? Fortunatamente alcune realtà ed alcuni settori specifici sono riusciti a contrastare le difficoltà adottando comportamenti vincenti e stanno assumendo personale.

Ci siamo confrontati con un HR Manager con l’intento di aiutarvi in un’attività molto impegnativa: la ricerca di un’occupazione.

Trovare lavoro: i consigli di Luigi Bastianello

Chi è Luigi Bastianello? La filosofia e l’arte della gestione del personale sono le sue grandi passioni. 38 anni, da 10 anni impegnato all’interno di medie e grandi aziende nel settore delle Risorse Umane come Hr Manager. Molto preparato tecnicamente, ha una visione strategica del suo ruolo. E’ Autore stimato di pubblicazioni sulle sue tematiche professionali.

Luigi, come possiamo aiutare i candidati a trovare lavoro?

Possiamo iniziare supportandoli con una serie di consigli per migliorare il “rito” dell’invio del curriculum. In ogni ricerca del personale l’esame dei curricula ricevuti è il primo step del processo di selezione. E’ molto importante che il vostro cv arrivi ai destinatari corretti, ossia che il contenuto del profilo rispecchi le esigenze della controparte.

Ecco alcuni spunti per non precludervi l’opportunità di effettuare un colloquio:

  1. Analizzate gli annunci di selezione e rispondete solo a posizioni coerenti con la vostra professionalità. Il vostro profilo dovrà portare un valore aggiunto all’azienda. In che modo quello che sapete fare si adatta alle esigenze della società? Mettete in risalto le esperienze che avete maturato e le competenze più significative in relazione alla figura ricercata.
  2. Il vostro curriculum vitae è il vostro biglietto da visita. Deve essere efficace e convincere l’interlocutore a contattarvi. Chi legge i CV impiegherà poco tempo a decidere se chiamarvi o no per un colloquio. Evidenziate le vostre competenze ed esperienze, sappiate venderle.
  3. Sottolineate i vostri talenti e i vostri successi lavorativi. Evidenziate quello che sapete fare meglio, che vi entusiasma e che potrebbe essere utile al vostro potenziale datore di lavoro.
  4. Non raccontare tutto. Inserite nel vostro curriculum solo ciò che interessa all’azienda. Non deve essere troppo lungo, né generico, snellite il vostro cv.
  5. Parole chiave: il vostro curriculum dovrà includere le parole chiavi giuste, cioè contenere la mansione specifica richiesta o particolari qualifiche o aree di competenza.

Secondo te in cosa serve di diverso per trovare lavoro oggi?

Oggi si deve puntare più sulle competenze e su ciò che fa la differenza in ogni momento della nostra carriera: un giovane potrà evidenziare la propria volontà e tenacia, un profilo “professional” o “senior”, invece, dovrà puntare su esperienza, skills e obiettivi raggiunti.

Qual è il ruolo di internet e dei social netwok quando si cerca un impiego?

Attualmente costituiscono la prima vetrina per i candidati. Le aziende non utilizzano ancora questo strumento al massimo delle enormi potenzialità di recruiting. Nè gli uffici IT propongono di integrare i social nel processo di recruiting, per quanto questo si tradurrebbe in un risparmio di investimento, di risorse e in una maggiore efficacia. Le politiche di employer branding, inoltre, consentirebbero di attrarre le migliori candidature.

Per tua esperienza i neoassunti sono soddisfatti o accettano il posto perché non hanno alternative?

Attualmente stiamo attraversando un momento di crisi e molti correttamente puntano ad “entrare” in azienda. I più giovani soprattutto non conoscono il mondo del lavoro, e cosa viene ricercato. Spesso si aspettano che la formazione sia da demandare al datore di lavoro, mentre dovrebbe esserci una convergenza dei propri interessi con la propria professionalità, se vogliamo fare la differenza in un mercato del lavoro dove gli inserimenti sono centellinati. Sicuramente nel proseguio il consolidamento della flessibilità aziendale spetterà a quanti si sono integrati nell’organizzazione avendo una chiara visione di sé a cinque – dieci anni.

Che ulteriori consigli puoi dare a chi non riesce a trovare lavoro?

Di non scoraggiarsi, di puntare sulle relazioni, di uscire di casa, di frequentare luoghi fonti di socialità: penso alle biblioteche, ad organizzare incontri con persone nella stessa situazione, investire nella propria formazione, e specialmente in un percorso di coaching: ricercare il lavoro è il nostro lavoro. Non dobbiamo perdere mai la capacità di immaginare il nostro futuro. Una volta delineato l’obiettivo, la strada verrà da sé.

Io e Luigi vi auguriamo buona fortuna!

Se siete interessati a conoscere i nostri percorsi di coaching potete visitare la nostra pagina sullo Sviluppo del Personale

Breve Biografia
Luigi BastianelloLuigi Bastianello nasce a Mirano nel 1975, si laurea in Filosofia nel 1999 presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Inizia la sua esperienza professionale presso un’agenzia interinale per poi entrare nel 2004  nell’Ufficio del Personale di Fincatieri, scelta che segnerà il suo percorso di crescita nell’ambito delle risorse umane. Dal 2006 al 2011 è Responsabile Risorse Umane di FPT Industrie, azienda leader nella produzione di alesatrici e fresatrici. Dal 2011 ricopre l’incarico di HR Manager Manufacturing presso Danieli, Gruppo leader nell’ambito degli impianti siderurgici. Dal 2014  è HR Manager per un’importante azienda metalmeccanica. E’ Autore di pubblicazioni sulle sue tematiche professionali per la casa editrice Franco Angeli Editore.
The following two tabs change content below.
Nicoletta Zanetti

Nicoletta Zanetti

Laureata in scienza dell’educazione, con più di quindici anni di esperienza nell’ambito delle risorse umane. Specializzata nella ricerca e selezione di impiegati, Quadri e Dirigenti. Membro di EMCC Italia promuove coaching e mentoring. Ama scoprire i “talenti” dei candidati e affiancarli nello sviluppo di carriera.
Nicoletta Zanetti

Ultimi post di Nicoletta Zanetti (vedi tutti)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *