Alla ricerca della settimana lavorativa breve

Ciclicamente si riapre il dibattito sulla riduzione della settimana lavorativa a 4 giorni per rivoluzionare la tradizionale organizzazione dei tempi lavorativi. Mentre in diversi Paesi esteri stanno già sperimentando questo metodo e mettendo in discussione il paradigma secondo cui più ore trascorse sul posto di lavoro equivalgano a più produttività, in Italia c’è ancora un po’ di reticenza sull’argomento.

Continua a leggere

Barbara Mancone: creare valore pensando oltre gli schemi. E divertirsi.

Pensare oltre gli schemi aziendali consolidati, in piena pandemia. Un’attività corale che ha coinvolto tutti i collaboratori -di ogni livello dell’organizzazione in Italia e all’estero- in un esercizio di creatività e inventiva che ha generato centinaia di nuove idee. Una su tutte, l’ufficio portatile, Covert.

Continua a leggere

proposta economica

Il fallimento della proposta economica: gli errori di azienda e candidato

Ricevere una proposta economica è il sogno di molti candidati in questo momento. Che cosa impedisce a questo sogno di avverarsi?

Continua a leggere

Isabella Crea: essere HR in un settore essenziale

Le imprese del farmaco non si sono mai fermate. Fra i settori “essenziali” è stato fra quelli cruciali per i milioni di persone che, non solo in Italia ma anche nel mondo considerata l’incidenza dell’export italiano, possono vivere grazie alla produzione di queste aziende.

La dottoressa Isabella Crea, HR Manager di Diaco Farmaceutici S.r.l., ci ha raccontato come è stato affrontato il periodo di emergenza in un’azienda del settore biomedicale, che proprio a Trieste ha il suo distretto produttivo.

Continua a leggere

Dimissioni…tsunami in arrivo!

Sai cosa succede quando il tuo dipendente modello dà le dimissioni? ARRIVA LO TSUNAMI!!!!!!!!!!!!!

Ho raccolto alcuni tratti distintivi dai racconti degli imprenditori e di molti HR che hanno vissuto quest’esperienza “violenta”. Non vorrei allarmarti ma c’è un’altissima probabilità che un tuo dipendente prima o poi se ne vada. Ti auguro solo che scappi il peggiore. Il racconto sarà declinato al maschile solo per comodità.

Continua a leggere